LA CASA DEI SOGNI Marzia Bisognin | Recensione

sabato 11 luglio 2015

LA CASA DEI SOGNI Marzia Bisognin | Recensione


Titolo: La casa dei sogni
Autore: Marzia Bisognin
Anno: 2015
Editore: Newton Compton
Pagine: 217
Prezzo: 9,90€

Trama
Amethyst è affascinata da una casa in stile neoclassico, il tipo di casa in cui lei vorrebbe vivere. Qualcosa l'attira inesorabilmente in quella casa e prima che lei possa andarsene, i 2 proprietari la invitano a entrare e la ospitano per la notte. Il giorno seguente al risveglio, Amethyst non trova i proprietari, è sola in quella casa, ma è come se fosse osservata da qualcuno. Inizia così la storia della protagonista nella misteriosa casa dei suoi sogni, un luogo abitato da presenze oscure e verità terrificanti.

"Mano nella mano esplorando i sette mari, tu ed io saremo sempre i nostri fari"

Recensione
Non amo le storie dell'orrore, ma questo libro è stata una vera sorpresa, mi ha tenuta incollata dall'inizio alla fine. Inizialmente ho trovato poco convincente e inconsistente la storia: di Amethyst non sappiamo nulla, se non che vuole restare a tutti i costi in una casa non sua dove albergano presenze oscure che sembrano volerla mandare via. Sembrava non esserci trama, solo orrore e scene paranormali. Io sono una persona facilmente impressionabile quando si tratta di fantasmi e presenze misteriose e la storia mi ha veramente fatto venire i brividi. Pian piano la trama acquista più spessore e fascino grazie alla comparsa di Alfred il giardiniere e Avery il vicino. Questi due personaggi li ho amati, entrambi hanno una storia e un passato difficili che mi hanno colpita tanto. Inoltre, ci sono tante domande sulla casa, su Amethyst e sui fantasmi che a poco a poco riceveranno risposta, grazie soprattutto a questi personaggi. Ad ogni pagina è come se seguissimo realmente i movimenti di Amethyst e le sue scoperte. Io mi sono immersa completamente nella lettura, grazie anche allo stile di scrittura semplice, scorrevole e molto minimale, ma in questo caso non potrebbe essere altrimenti. In generale, ho trovato la storia molto piacevole, un perfetto connubio fra una classica storia di fantasmi da far venire i brividi e una storia sentimentale che alla fine è riuscita a strapparmi anche una lacrima

Voto