Slider

ORANGE Ichigo Takano | Recensione

mercoledì 11 novembre 2015



Titolo: Orange
Autore: Ichigo Takano
Editore: Flashbook
Volumi: 4 (in corso)
Prezzo: €6,90

Trama
Naho è una ragazza del liceo che un giorno riceve una misteriosa lettera dalla se stessa di 10 anni nel futuro. Il messaggio della lettera è ben chiaro: non avere rimpianti e stare vicino al nuovo compagno di classe Kakeru, perché nel futuro Kakeru si è tolto la vita. All’inizio Naho fa fatica a credere che sia reale quella lettere ma pian piano si accorge che tutto ciò che accade nella realtà è descritto nei minimi dettagli nella lettera. Farà quindi di tutto per correggere i propri errori e impedire che la se stessa del futuro abbia rimpianti, ma soprattutto, che in quel futuro ci sia anche Kakeru.



La mia opinione
Potrebbe sembrare una classica storia da shoujo ma in realtà le atmosfere sono molto diverse. La storia da subito trasmette malinconia senza risultare però triste o cupa pur trattando di un tema come il suicidio e la morte in generale. 
La storia è molto semplice, le vicende narrate sono ordinarie, eventi quotidiani della vita scolastica che si alternano con gli eventi del futuro in cui i ragazzi sono grandi e ripensano al liceo. Questo rende tutto molto reale e fattibile nonostante il mistero della lettera dal futuro. Mi piace l’importanza che viene data ai sentimenti, che siano d’amicizia o d’amore e soprattutto al percorso di formazioni. Questi ragazzi si stanno avvicinando all’età adulta, momento in cui si cominciano ad avere i primi rimpianti e in cui non è facile accettare i propri errori.
Mi piace molto Naho perché è una ragazza estremamente semplice e comune in cui ci si può facilmente rivedere e quindi simpatizzare per lei. E’ fragile che si mette sempre da parte per gli altri ma allo stesso è una persona forte
Gli altri personaggi della storia sono incisivi, ognuno con una personalità diversa, anche se sono lasciati un po’ in disparte, ma sono sempre presenti nei momenti più importanti e soprattutto non si arrendono alle prime difficoltà e si danno forza a vicenda. E’ una cosa che ho apprezzato tantissimo: nonostante i momenti difficili di Kakeru, i suoi amici ci sono sempre, per condividere momenti felici, creare nuovi ricordi insieme ma soprattutto per aiutarlo a sopportare il dolore. infatti E’ più facile sopportarlo se lo si condivide con qualcuno 
Trovo che questo manga sia molto tenero e dolce senza risultare smielato, ogni volume è una piccola perla che arricchisce la storia e regala molte emozioni, io personalmente mi commuovo sempre.
I disegni sono molto belli nella loro semplicità. Le tavole sono pulite, chiare, a tratti quasi essenziali, e a spiccare sono i volti dei personaggi, semplici ma davvero espressivi, specie negli occhi.
Non sono una persona che fa molto caso alle edizioni o alle copertine ma queste mi hanno colpita tanto perché è come se raccontassero anche loro parte della storia.
Manca ancora un volume al termine della serie, ma è già uno dei miei shoujo preferiti, se vi piace il genere lo consiglio molto, vi regalerà tante emozioni.
CopyRight © | Theme Designed By Hello Manhattan