Slider

ILLUMINAE Amie Kaufman e Jay Kristoff | Recensione

mercoledì 2 dicembre 2015


Titolo: Illuminae
Autore: Amie Kaufman & Jay Kristoff
Editore: Rock the Boat
Anno: 2015

Trama
E' il 2575 quando Kerenza, un pianeta ghiacciato da cui viene estratto un metallo prezioso (hermium), viene attaccata da una organizzazione chiamata BeiTech. Kady ed Ezra (che si sono appena lasciati) scappano assieme ad altri civili su 3 diverse navi aerospaziali. Una nave della BeiTech però è all'inseguimento dei sopravvissuti, le navi soccorritrici hanno subito dei danni ai sistemi di navigazione ma la stazione di servizio più vicina è a mesi di viaggio. Oltre ai danni subiti e alle risorse limitate, i sopravvissuti dovranno far fronte a una nuova minaccia: una malattia mortale.

"Miracles are statistical improbabilities. And fate is an illusion humanity uses to comfort itself in the dark. There are no absolutes in life, save death"

La mia opinione
E' senza dubbio il libro più originale e interessante che io abbia mai letto. La storia è narrata attraverso diversi documenti: pagine web, report, interviste, file. In questo modo seguiamo gli eventi da più punti di vista, cosa che permette di avere una visione completa di quel che succede sulle navi spaziali. Ci sono poi mappe delle navi, immagini e pagine scritte in maniera molto particolare. E' un libro veramente molto ricercato e curato nei minimi dettagli e questo non influisce negativamente sulla trama, ma anzi le da più credibilità. Anche i font usati cambiano a seconda del tipo di documento o del personaggio che parla/scrive, geniale. Kady è una ragazza molto forte e indipendente, un genio del computer, Ezra invece non ha nessuna abilità particolare, è un ragazzo che usa il sarcasmo come arma di difesa ed è ancora innamorato di Kady. Mi è piaciuto molto il loro scambio di battute attraverso messaggi istantanei, molto simpatici, alleggeriscono un po' la tensione generale. La malattia che si sviluppa sulle navi è molto particolare, da un risvolto un po' cupo e creepy alla storia. Mi ha poi un po' sconvolta l'entrata in scena di un nuovo personaggio di cui seguiamo i pensieri e le azioni nella seconda metà del libro. E' stata una cosa inaspettata ma molto interessante. La storia è molto originale e piena di colpi di scena, io almeno sono rimasta senza parole più di una volta. Se vi piacciono le storie futuristiche ambientate nello spazio non potete farvi sfuggire questa lettura. Nonostante le 600 pagine si legge molto velocemente e regala tante emozioni forti; quando lo leggevo mi estraniavo completamente dal mondo e quando non lo leggevo non facevo altro che pensarci. E' questo che fa di un libro un libro eccezionale.

NB: questo libro è ancora inedito in Italia, per quanto riguarda il livello di inglese io non sono una cima e l'ho trovato a tratti un po' difficile perché è molto ricco di termini tecnici specifici. Vi consiglio di leggere l'estratto da Amazon per testare il suo livello di difficoltà.

CopyRight © | Theme Designed By Hello Manhattan