Chibiistheway

lunedì 16 maggio 2016

Berry power smoothie | Idee per la colazione


Ciao a tutti! Oggi vorrei condividere con voi una ricetta salutare ottima per iniziare al meglio la giornata. Si tratta di uno smoothie, un frullato con frutti rossi, avena e latte (principalmente).

Gli ingredienti necessari:



60g di frutti rossi (io ho usato lamponi e more)
25g di fiocchi di avena
1 bicchiere di latte
Mezzo barattolo di yogurt magro
1-2 cucchiai di semi di chia

Opzionali:
miele (per dolcificare)
3-4 cubetti di ghiaccio

Il procedimento è veramente semplicissimo: unite tutti gli ingredienti eccetto i semi di chia nel frullatore e frullate finché il composto non è omogeneo. Versate in una tazza, aggiungete i semi di chia e mescolate. Semplicissimo vero? Potete anche prepararlo la sera prima e conservarlo in frigo per risparmiare tempo ;)



Voi avete mai provato qualche smoothie? Qual è il vostro preferito?

Virtual hugs,
Doni

giovedì 5 maggio 2016

Il festival dei ragazzi che leggono: Mare di libri


Ciao a tutti! Oggi vorrei parlarvi di un evento molto interessante che si svolge a pochi chilometri da casa mia e che credo possa interessare a molti di voi: Mare di libri. Di cosa si tratta? Ebbene, questo festival nasce da un'idea delle libraie della libreria Viale dei Ciliegi 17 di Rimini e la sua vera forza sta nei volontari che vi lavorano, ovvero ragazzi delle medie e liceali. E' quindi un evento letterario pensato per i ragazzi e fatto dai ragazzi stessi. Io, personalmente, conoscevo questo evento già da qualche anno ma non vi avevo mai preso parte (povera stolta!). E' un festival veramente imperdibile poiché ricco di iniziative, incontri e attività interessanti! Vi ricordate l'incontro con Craig Thompson a cui ho partecipato poco tempo fa? (trovate qui il post inerente). Questo è stato possibile grazie a Mare di libri! Quest'anno il festival si svolgerà dal 17 al 19 Giugno e oggi è appena uscito il programma degli eventi: http://goo.gl/P7j1wH. Ancora non ho ben deciso a quali eventi partecipare (ce ne sono davvero tanti di interessanti!) ma sicuramente mi troverete nei paraggi nel weekend ;)


Inoltre, Mare di libri sta partecipando a "La buona vernice", un bando ideato da Renner Italia per sostenere i progetti no profit in ambito sociale e culturale realizzati in Emilia Romagna. In palio c'è la possibilità di migliorare questo festival con un finanziamento importante. Potete votare il progetto qui: https://goo.gl/ZU3O0m
Dal momento che la lettura è una mia grande passione e abito vicino a Rimini, mi sento un po' in dovere di pubblicizzare questo evento fantastico e mi vergogno un po' a non avervene parlato prima. Voi conoscevate questo festival? Vi parteciperete quest'anno? Fatemi sapere nei commenti ;)

Virtual hugs,
Doni

domenica 1 maggio 2016

L'AMORE ARRIVA SEMPRE AL MOMENTO SBAGLIATO | Recensione



Trama
Ashlyn è un'amante dei libri e dello studio, in particolare di Shakespeare e ha una sorella gemella che è una vera forza della natura ma che purtroppo muore di leucemia. La madre non riesce a superare questo dramma e decide di allontanare Ashlyn mandandola dal padre, un uomo che non è mai stato presente nella sua vita e che si è appena fatto una nuova famiglia.
Mentre è in viaggio verso la sua nuova casa, incontra Daniel, un ragazzo che ha subito due lutti molto recentemente e che cerca pace nella musica. Tra i due si crea subito un certo feeling legato al loro amore per Shakespeare, ma le cose si complicheranno con l'inizio della scuola.

"Aiuto, stava flirtando con me? Perché se c'era un momento perfetto per flirtare, è esattamente quanto stai parlando di libri"

La mia opinione
Ho letto questo libro in un giorno, un giorno! (Cosa che non accadeva dai tempi di Hunger Games). Giusto per farvi capire quanto questo libro mi abbia presa e catturata fin da subito. La storia in se potrebbe sembrare banale, vista e rivista, e magari in parte lo è anche, ma ha saputo emozionarmi tanto. La storia è molto scorrevole e accattivante, raccontata dal punto di vista di entrambi i protagonisti (cosa che amo). Ashlyn è una ragazza veramente straordinaria, amante della lettura e soprattutto di Shakespeare. Una ragazza molto matura per i suoi 19 anni che mi ha conquistata pian piano; è forte, spiritosa, intelligente ed è tramite la sua intelligenza che affascina e rapisce. Anche Daniel è un ragazzo molto forte, dal passato difficile che ha trovato il proprio paradiso personale nella musica e nell'insegnamento. E' gentile, romantico, cita Shakespeare con una dolcezza e sensualità unica. Sebbene la loro storia nasca in maniera troppo irreale e innaturale, l'ho trovata magica e mi ha affascinato tanto che per una volta l'attrazione derivasse dall'amore per i libri! Mi sono piaciuti molto anche i protagonisti secondari, a partire dalla sorella morta perché non smette mai di esserci nei momenti significativi della vita di Ashlyn; le lascia infatti una lista di cose da fare prima di morire e, per ogni missione compiuta, c'è una lettera pronta ad aspettarla. Anche i fratelli "acquisiti" li ho trovati molto interessanti e ben caratterizzati. Ryan in particolare è uno dei miei preferiti: divertente, spigliato, intelligente ma ha anche un lato oscuro che tiene per se. Vuole mostrarsi sempre al meglio, felice e spensierato per non dover pensare a come si sente in realtà. Questo romanzo tratta molti temi importanti, cosa che non mi aspettavo dalle premesse del libro: si parla di morte, lutto, droga, orientamento religioso e sessuale, anche se alcuni li ho trovati un po' troppo scarni e abbozzati. Non si tratta quindi di una semplice storia d'amore leggera; in alcuni punti l'ho trovata molto profonda e intensa. Una delle cose che ho maggiormente apprezzato è il rapporto fra fratelli che ci viene mostrato e raccontato in diverse sfaccettature, come è giusto che sia, perché ogni persona ha un carattere e un vissuto diverso che influenza molto questo tipo di rapporto. Dopo aver terminato questo libro mi è venuta voglia di rileggere Shakespeare, di scrivere, di amare ancora e ancora. In generale, questo libro mi ha fatto battere forte il cuore, è molto romantico, alcune cose sono veramente irreali ma chissene frega, le ho adorate! Il finale non mi ha totalmente convinta, sono successe un po' di cose che mi hanno lasciata molto perplessa. Concludendo, se vi piacciono i romanzi rosa questo non dovete farvelo scappare! Anche se non è il vostro genere preferito ma amate Shakespeare o le storie un po' romantiche e mature, penso proprio che vi piacerà.

► Qui trovate il libro scontato! http://amzn.to/1rCCfAt

"Tesoro mio, mi hai chiesto dove mi vedo tra cinque anni, e l'unica risposta che riesco a darti è: con te. Saremo così profondamente innamorati che il mondo intero ci invidierà"

Voi lo avete letto o vorreste leggerlo? Vi piacciono i romanzi rosa?

Virtual hugs,
Doni

giovedì 28 aprile 2016

Skincare LUSH HAUL | i miei ultimi acquisti per viso e corpo

Ciao a tutti! Oggi vorrei mostrarvi e parlarvi dei miei ultimi acquisti Lush. Non acquisto spesso in questo negozio perché purtroppo non me lo posso permettere, ma adoro tanto i loro prodotti, soprattutto le bombe e le spumanti da vasca. Questa volta avevo proprio voglia di coccolarmi un po' e quindi mi sono concessa un piccolo sfizio.


Ho preso una crema compatta "Magical Moringa" ottima come base per il trucco perché si assorbe immediatamente. Contiene burro di karitè e diversi olii fra cui olio di argan. Lascia la pelle molto vellutata senza ungerla, anzi, ha quasi un effetto matte il che è fantastico dal momento che la mia pelle tende a ungersi nell'arco della giornata. 

sabato 23 aprile 2016

LA BATTAGLIA DEI PUGNALI Marie Lu | Recensione


Titolo: La battaglia dei pugnali
Autore: Marie Lu
Editore: Newton Compton
Pagine: 352
Prezzo: € 9,90

Trama
Kenettra è stata messa in ginocchia da una terribile malattia che ha decimato la popolazione e reso imperfetti i sopravvissuti marchiandoli e/o alterando il loro colore di capelli. Adelina è una fra questi: i suoi capelli sono diventati argento e al posto di un occhio si ritrova una brutta cicatrice. Il padre la tratta come una disgrazia e la maltratta perché le creature imperfette come lei portano sfortuna e hanno poteri demoniaci. Alcuni, infatti, hanno sviluppato dei particolari poteri magici e vengono chiamati "giovani èlite". L'inquisizione è alla ricerca di questi ragazzi perché li reputa pericolosi e quindi devono essere eliminati. Adelina scopre di avere anche lei un potere particolare ed entra a far parte delle "giovani èlite" per fronteggiare l'inquisizione e trovare giustizia per le persone definite imperfette.

La mia opinione
Volevo leggere questo libro da tantissimo tempo perché ho amato la precedente trilogia scritta dalla stessa autrice e nutrivo grandi aspettative. Purtroppo sono stata un po' delusa. Ho fatto fatica all'inizio a entrare nella storia e l'intera lettura, per me, è stata un susseguirsi di alti e bassi. C'erano momenti in cui ero catturata e altri in cui mi annoiavo o mi dicevo "perché? che senso ha?". Penso che non ci sia un giusto equilibrio fra le parti, alcune cose, per me poco importanti, sono state sviluppate nei minimi dettagli, mentre altre lasciate un po' al caso. Il mondo creato dall'autrice ci viene presentato poco alla volta e in maniera un po' spiccia: non sappiamo molto delle ambientazioni, delle nuove creature, delle tradizioni. Sappiamo solo di questo odio ingiustificato verso le creature imperfette e ogni tanto viene fatto cenno alle balire, alle 3 lune e così via. E' un peccato, perché la cosa che più amo nei fantasy è proprio leggere di un nuovo mondo, scoprire come è nato, chi lo abita, che aspetto abbia. La storia in generale penso sia molto accattivante, con una protagonista fuori dagli schemi sia fisicamente che, soprattutto, caratterialmente. Adelina è tutt'altro che una eroina, è una ragazza che ha subito per tutta la sua vita le cattiverie del padre e gli insulti della gente e, invece di andare avanti e rifarsi una vita, invece di dimostrare che non è il mostro che tutti credono, è piena di odio e di vendetta, non si comporta diversamene da suo padre. E' una ragazza con un dono potente che non riesce a usarlo per la giusta causa perché le tenebre del suo passato continuano a opprimerla e farla sprofondare nel baratro. Adelina è forse il personaggio meglio sviluppato della storia, quella dal carattere più definito anche se a volte imprevedibile. Ma anche i personaggi "secondari" sono ben costruiti e altrettanto interessanti, anche se sviluppati un po' meno. Mi sarebbe piaciuto sapere molto di più di Enzo e Raffaele, i miei due personaggi preferiti di questa storia, ma anche di Violetta, la sorella di Adelina, che all'inizio sembra insignificante ma che invece ha un ruolo decisivo nella storia. Mi è piaciuto molto che la storia fosse raccontata dal punto di vista di Adelina in prima persona e che ci fossero poi, ogni tanto, altri punti di vista raccontati però in terza persona. Tuttavia sono molto brevi e poco sviluppati, attraverso questi altri punti di vista non conosciamo realmente meglio gli altri personaggi ed è un peccato. Odio inoltre come si sia concluso questo primo volume, mi ha fatto soffrire tanto ma spero vivamente in un seguito migliore, perché sì, vorrei dare un'altra opportunità a questa serie, dal momento che il prologo mi ha incuriosita tanto.

► Qui trovate il libro scontato: http://amzn.to/1SiZTM2

Voi avete già letto questo libro o avete intenzione di leggerlo? 

Virtual hugs,
Doni