Chibiistheway

domenica 26 aprile 2015

Mistborn. L'ultimo impero di Brandon Sanderson | Recensione

Oooops! Questo post è un po' in ritardo ma ero super convinta di averlo già pubblicato xD
Oggi voglio parlarvi di un fantasy che ho amato e che non mi ha mai annoiata nonostante le sue 700 e passa pagine. Una storia piena di avventura e di allomanzia, un potere veramente singolare che consente di sfruttare i metalli per affinare delle abilità.
I protagonisti mi sono rimasti nel cuore, per motivi diversi: Kelsier mi ha affascinata, me lo sono immaginata come un uomo maturo sempre sorridente in grado di darti forza nonostante i dolori subiti; Vin è simile a me, una cosetta pelle e ossa senza amici che si sente inutile. Ho apprezzato molto la loro crescita e il loro rapporto, molto tenero. Ecco qui il video dove ne parlo più nel dettaglio :)



Ora, mi piacerebbe parlare un po' meglio delle cose che mi sono piaciute, tuttavia non potrei farlo senza spoiler, quindi se non avete letto il libro, fermatevi qui.
~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
Da quando Kelsier "assume" Vin nella sua banda la storia si fa nettamente più intrigante, perché le insegna le basi dell'allomanzia, in modo che anche noi possiamo saperne di più. E la cosa più bella è stata avere piccole informazioni nel tempo, è bello scoprire pian piano cos'è questo potere e vedere come Vin ne fa uso.
L'ambientazione è molto cupa: fuori nelle strade regna la miseria e dentro i castelli il lusso. Avrei voluto essere Vin ai balli in quei abiti bellissimi e poi Elend...oddio! Quando è entrato in scena per la prima volta mi son detta "no ciao, ti amerò" e così è stato, un rampollo ribelle e intellettuale! Sono contenta che alla fine lui non abbia tradito Vin. Poi Sazed mi ha colpita molto, il suo fare misterioso, la sua conoscenza sul mondo, la feruchemia. Chi ha scritto questa storia l'ha fatto dando talmente tanti dettagli e motivazioni che alla fine tu ci credi che esistano questi poteri, sono veramente plausibili.
Ora, quando è arrivata la morte di Kelsier io ero lì a leggere tranquilla ed è successo tutto troppo in fretta, ho riletto quel passaggio 5 volte perché non potevo crederci. Continuavo a dirmi "adesso ritorna, ha fatto solo finta" e invece no. Mi è dispiaciuto molto :(
Sono contenta che Vin non sia riuscita subito a capire come uccidere il Lord Reggente, ho un po' sofferto quando è stata catturata, ma in questo modo la sua vittoria è stata veramente un punto epico nella storia. Ora sono curiosa di vedere le conseguenze di questa azione, ho il presentimento che si farà vivo il cosiddetto "Baratro" e sono curiosa anche di sapere di più sul pozzo dell'Ascensione. Vedremo nel prossimo libro :)

sabato 25 aprile 2015

Nintendo DS case | DIY


Ciao a tutti e ben trovati in un nuovo tutorial inerente a videogiochi e fumetti! Oggi vi mostro come realizzare un porta nintendo DS a forma di Mokona (personaggio delle CLAMP). E' davvero molto semplice da realizzare, vi basterà un minimo di conoscenza di cucito. Per maggiori dettagli potete seguire questo video ;)

Materiali
panno lenci (o qualsiasi altro tessuto) bianco, rosa e rosso
ago e filo
forbici
opzionale: carta e penna

Per prima cosa, ho preso le misure della mia console. Ho poi tracciato una sorta di linea guida per poter disegnare le zampe e le orecchie di Mokona delle giuste dimensioni.


 Ho ritagliato i pezzi e utilizzati come guida per ritagliare delle sagome dal panno lenci. Per il corpo del nintendo DS ho ritagliato 4 rettangoli (aggiungendo mezzo cm ai lati per la cucitura), 4 forme di orecchie, 2 per le zampe posteriori, 2 per quelle anteriori, un cerchio rosso e poi ho ritagliato in rosa l'interno delle orecchie, i polpastrelli delle zampe e le guance. Ho posizionato i vari pezzi su un rettangolo e una volta soddisfatta li ho cuciti.


Prendendo una immagine di Mokona come riferimento, ho cucito gli occhi e la bocca.


Ho poi cucito assieme le orecchie e le ho cucite ai lati di un altro rettangolo. Ho presto a questo punto un nuovo rettangolo e ho cucito assieme i 2 pezzi solo nella parte alta, ho fatto la stessa cosa anche con il rettangolo della faccia e un rettangolo "vuoto".



Ho sovrapposto i 4 rettangoli e cuciti insieme su 3 lati, lasciando un'apertura per far entrare il nintendo DS.


Spero che questo progetto vi sia piaciuto, fatemi sapere ^^


mercoledì 15 aprile 2015

H/H di Banana Yoshimoto | Recensione

Ciao a tutti! Oggi voglio parlarvi dell'ultimo libro che ho letto di Banana Yoshimoto. Ho trovato questo libro in un negozio dell'usato a 1,90€ e non potevo lasciarlo lì *si autoconvince. Così, dal momento che sono ancora a letto malata, ho deciso di leggerlo.


Questo romanzo racchiude 2 storie: Hard Boiled e Hard Luck, da cui il titolo "H/H".
Nella prima storia, la protagonista, mentre passeggia, incontra uno strano santuario e da lì in poi tutta la sua giornata sarà strana, invasa da incontri insoliti e sogni tormentati.
Il secondo racconto parla di una ragazza la cui sorella ha avuto un'emorragia celebrale e si trova in un letto d'ospedale senza speranze di risvegliarsi. La protagonista continua ad andarla a trovare e riflette sui loro momenti passati insieme.
Ciò che accomuna le due storie sono senz'altro i temi: morte e nostalgia, temi molto frequenti nelle opere di Banana Yoshimoto.
Il primo racconto mi stava incuriosendo molto, perché pensavo si trattasse di una storia di fantasmi e invece mi ha un po' delusa. Il secondo è carico di emozioni, riflessioni e sentimenti. Adoro lo stile di questa scrittrice proprio per come riesce a entrare nelle varie situazioni e a trasmettere i sentimenti. Questo senso di vuoto, di perdita, un dolore che ti impedisce di pensare ad altro, di fare altro. La vita tuttavia va avanti, i personaggi se ne rendono conto: ora soffrono, ma domani nulla impedisce loro di vivere una vita felice. Nonostante l'angoscia e il tormento, c'è la speranza.
Rispetto ad altre opere di questa autrice, H/H non mi ha segnato particolarmente. I racconti sono semplici e toccanti, molto riflessivi, ma per nulla pesanti nonostante i temi importanti.
Consiglio questo libro a chi è alla ricerca di una buona lettura poco impegnativa (si legge tranquillamente in un paio d'ore) o a chi piace il genere o l'autrice.
Voi l'avete mai letto? Che ne pensate?

venerdì 10 aprile 2015

Game of Thrones | DIY

In attesa della nuova serie tv, in onda da lunedì, ho pensato di realizzare 2 pratiche idee ispirate al Trono di spade e utili per guardare la tv :)

La prima idea è un avvolgi tazza con lo stemma di una casa, in questo caso Stark. Ho preso la circonferenza della tazza e ritagliato una striscia di panno lenti, ho ritagliato lo stemma del lupo e incollato al centro. Ho poi inserito delle strisce a strappo per chiudere e aprire l'avvolgi tazza in ogni momento :)


Ho poi pensato ai popcorn e altri, creando una ciotola in cartoncino e incollando delle immagini a tema sui lati.


martedì 7 aprile 2015

Prossime uscite | Aprile 2015

Buongiorno a tutti ~
Fra le prossime uscite del mese di Aprile, 2 titoli mi hanno particolarmente colpita

The Program, Suzanne Young
Genere: Distopico
Editore: De Agostini
Uscita: 21 aprile
Trama: Sloane sa perfettamente che nessuno deve vederla piangere. La minima debolezza, o il più piccolo scatto di nervi, potrebbero costarle la vita. In un attimo si ritroverebbe internata nel Programma, la cura ideata dal governo per prevenire l'epidemia di suicidi che sta dilagando fra gli adolescenti di tutto il mondo. E una volta internata, Sloane dovrebbe dire addio ai propri ricordi... Perché è questo che fa il Programma: ti guarisce dalla depressione, resecando la memoria, Annullandoti. Così, Sloane ha imparato a seppellire dentro di sé tutte le emozioni. Non vuole farsi notare, non ora che suo fratello è morto e lei è considerata un soggetto a rischio. L'unica persona che la conosce davvero è James, il ragazzo che ama più di se stessa. E' stato lui ad aiutarla nei momenti difficili, lui a farle credere che ci fosse ancora speranza. Ma, quando anche James si ammala, Sloane capisce di non poter più sfuggire al Programma. E si prepara a lottare, per difendere i propri ricordi, a qualunque costo.

Timebound. Nel vortice del tempo, Rysa Walker
Genere: Sci-Fi
Editore: Fanucci
Trama: Quando la nonna le regala uno strano medaglione blu, parlandole di viaggi nel tempo, la sedicenne Kate Pierce-Keller pensa che stia delirando a causa dell'età. Ma quando un grave fatto avvenuto in un passato lontano distrugge la sua vita, Kate capisce che quelle parole sono terribilmente reali. Da quel momento in poi, il medaglione donatole dalla nonna diventa l'unica cosa in grado di proteggerla. Nel 1893 è avvenuto un grave delitto, ma è solo la punta dell'iceberg di qualcosa di molto più sinistro, qualcosa che solo Kate può fermare, dopo aver scoperto di avere ereditato dalla nonna la capacità di viaggiare nel tempo. Rischiando il tutto per tutto, viaggerà fino all'Esposizione universale di Chicago, per cercare di scongiurare quanto avvenuto più di un secolo prima ed evitare la catena di eventi che ne conseguirebbe. Ma cambiare il corso della storia ha un prezzo, e potrebbe essere proprio Kate a pagarlo...

lunedì 6 aprile 2015

Fumetti del mese #1 | Marzo

Buondì a tutti, oggi vi parlerò dei fumetti letti nel mese di Marzo. Se vi interessa qualche opera, cliccate sul titolo per vedere dove acquistarlo ;)

Guardiani della Galassia, Marvel. Vol. 2


Secondo volume che raccoglie le avventure dei Guardiani della Galassia dal 2008 al 2010. All'inizio ho fatto un po' fatica a entrare in questo mondo perché la testata parte dal presupposto che uno abbia letto (o che almeno conosca) Annihilation, da cui provengono i protagonisti, ma la storia si segue bene. I personaggi mi sono piaciuti tranne quelli femminili, che trovo molto stereotipati e con un carattere davvero tremendo: le donne sono cattive, manipolatrici e causano solo guai! I disegni e i colori sono veramente stupendi, se amate le storie ambientate nello spazio, adorate questa saga!

Guardiani della Galassia, Marvel Now (1-3)


Dopo aver letto qualcosa dei Guardiani, ero curiosa di leggere la nuova testata Marvel, che parte proprio dall'inizio raccontando la storia di Star-Lord. Rispetto ai Guardiani del 2008-2010, il team è notevolmente ridotto, però le storie sono comunque piacevoli e il personaggio di Gamora lo trovo notevolmente migliorato. Vedremo come proseguirà.

Rocket Raccoon e il Leggendario Star-Lord 3


Che dire? Adoro la storia di Rocket, adoro Skottie Young e sto apprezzando anche la storia di Star-Lord, più simile al genere dei Guardiani. Ottimo fumetto per chi cerca un'avventura cosmica leggera e divertente.

Tsubasa Reservoir Chronicles (9-28) CLAMP


All'inizio questo manga non mi stava convincendo troppo, la storia era abbastanza ripetitiva. Per chi non lo conoscesse, un gruppo di persone proveniente di mondi diversi, si unisce per cercare le piuma della memoria della principessa Sakura, per ridarle i ricordi perduti. Per farlo devono viaggiare attraverso le dimensioni, in ogni mondo combattono per trovare una piuma e poi passano al mondo successivo. Dal n.16 tutto cambia: ciò che sembrava vero non lo è più, ci sono una serie di colpi di scena che stravolgono la storia e da qui in poi il manga si fa molto intrigante.

Naruto n.69


Continuo a leggere Naruto perché ancora non so come si conclude la storia e non lo voglio sapere, lo scoprirò leggendo. Questo numero in particolare mi è piaciuto per la storia del maestro Gai, per il resto boh, questa battaglia si sta protraendo anche fin troppo!

A un passo da te n.10


Questa storia è sempre più bella e tenera. Non sempre mi piacciono i fumetti di questo genere, questo in particolare è molto bello, amo i disegni e sono molto affezionata ai personaggi, soprattutto a Futaba che non è la solita ragazza perfettina dei manga.

sabato 4 aprile 2015

Libri del mese #1 | Marzo

Buon salve a tutti ~
Ho deciso di aprire anche qui sul blog la rubrica "Fumetti e libri letti nel mese", in modo da dare informazioni magari più dettagliate e la mia opinione sulle letture del mese, dividendo le due categorie per creare più ordine e non finire in post interminabili di poco interesse. Se vi interessa qualche libro, cliccate sul titolo per vedere dove acquistarlo ;)
Questo mese ho letto 7 libri:

"Tenebre e ghiaccio" Leight Bardugo


La storia è ambientata a Ravka, un regno diviso da conflitti e dalla Distesa, un deserto oscuro brulicante di mostri. La protagonista è Alina, un'orfana molto legata a Mal, amico con cui ha condiviso l'infanzia. Durante una spedizione nella Distesa, Mal rimane ferito e in Alina si accende (letteralmente) qualcosa che le cambierà l'esistenza, un potere in grado di annientare l'oscurità che avvolge Ravka. Alina viene quindi "arruolata" dai Grisha, un'élite di maghi guidata dall'Oscuro e addestrata a controllare il suo nuovo potere.
Questo è uno dei migliori fantasy letti recentemente! All'inizio ho fatto fatica a entrare in questo mondo e non mi stava piacendo la storia perché troppo ricca, secondo me, di termini tecnici di origine russa, e non capivo bene il ruolo che avevano i vari personaggi. Dopo le prime 80 pagine la storia è notevolmente migliorata, l'ho letteralmente divorato perché ero proprio dentro la storia ed ero molto curiosa di vedere come si evolvevano i fatti. Si tratta del primo di una trilogia, ma in Italia non sono ancora usciti i seguiti, spero però di continuare presto questa saga favolosa!


"Shadowhunters. Città di ossa" di Cassandra Clare


Non credo che questo libro abbia bisogno di presentazioni! Io avevo visto il film qualche anno fa e la storia mi aveva molto incuriosita, però ero dubbiosa se cominciare o meno a leggere la saga. In giro sul web ne parlano in tanti e mi hanno incoraggiata a leggerlo e che dire? Molto diverso dal film ma in meglio, la storia è davvero intrigante e ricca di colpi di scena. Me ne sono davvero innamorata. Ho cominciato anche il seguito ma non è partito nel migliore dei modi, un po' troppo lento per i miei gusti, ma vedremo più avanti ^^


"La diciannovesima luna" di Margaret Stohl e Kami Garcia


Ultimo libro della saga "Beautiful creatures" (La sedicesima luna). La storia è narrata da Ethan, un normalissimo ragazzo che si innamora di Lena, una maga che ai suoi 16 anni dovrà essere reclamata dalla luce o dalle tenebre. Mi sono avvicinata alla storia guardando il film che, ahimè, è davvero differente. La storia mi stava piacendo ma con molti alti e bassi e questo ultimo volume mi ha deluso. Storia molto banale e scontata, butta lì per terminare un libro. Non sono completamente convinta di consigliare questa saga perché 2 libri su 4 non mi sono piaciuti.

"Girl Online" di Zoe Sugg


Ho fatto una recensione molto approfondita sul mio canale youtube, in poche parole è una storia piacevole, soprattutto se siete ancora adolescenti. Io sinceramente mi aspettavo una storia un po' più adulta, non sono riuscita a rispecchiarmi con la protagonista e a tratti la storia mi sembrava molto banale e infantile. La storia d'amore mi è piaciuta molto perché molto dolce, è la cosa che ho apprezzato di più del racconto che parla anche di amicizia e attacchi di panico.

"Il coperchio del mare" di Banana Yoshimoto


Anche di questo libro ho fatto una recensione dettagliata su youtube. Sto scoprendo Banana Yoshimoto pian piano e me ne sto innamorando, ha uno stile molto raffinato e introspettivo. Mi sono vista molto in questo libro, nelle riflessioni della protagonista e ho apprezzato la location marina. Per chi non è abituato a questo genere di libro, la storia può sembrare noiosa perché le azioni sono limitate ma lo consiglio molto a chi ama l'autrice o a chi vuole sperimentare un genere diverso.

"Allegiant" di Veronica Roth 


Ultimo libro della serie "Divergent". Questa saga mi è piaciuta, anche in questo caso avevo visto prima il film e poi ho letto i libri che mi sono tutti piaciuti più dei film. Si tratta di una storia distopica, Chicago dopo una guerra, di cui si sa poco, e in cui le persone vivono in pace grazie a un sistema di fazioni. A seconda della propria indole, i giovani devono scegliere una fazione a cui appartenere: Abneganti, Eruditi, Candidi, Pacifici e Intrepidi. Tuttavia, in alcuni non c'è uno "spirito" predominante, convivono più caratteristiche e vengono chiamati Divergenti. A molti non è piaciuta la conclusione di questa saga, io la trovo giusta, penso che dovesse finire così e sono, tutto sommato, soddisfatta di questa storia. Saga molto consigliata.

"Il miniaturista" di Jesse Burton


Avevo sentito parlare molto di questo libro sul web e ne ero molto incuriosita. La storia è ambientata ad Amsterdam nel 1686. Petronella è una ragazza di 18 anni decisa a cambiare vita e a trasferirsi ad Amsterdam dal suo marito Johannes Brandt, un mercante molto famoso. L'accoglienza nella famiglia non è però delle migliori, il marito non c'è mai e la casa è governata dalla sorella di Johannes, Marin. Come dono di nozze, Petronella riceve un mobiletto che ritrae la propria casa in miniatura e decide quindi di ordinare dei pezzi per arricchire il mobile. Il miniaturista è una persona però molto misteriosa, che sembra conoscere Petronella e la sua situazione famigliare. Un racconto carico di mistero, fino all'ultimo, molto particolare e diverso dal solito genere a cui sono abituata. Molto consigliato.